“MAGAZZINO 18 per il GIORNO DEL RICORDO su RAI 1? La Rai ci ripensa.”

IL PUBBLICO LANCIA UNA PETIZIONE
RAI: ” NON CANCELLARE LA PROGRAMMAZIONE DELLO SPETTACOLO “MAGAZZINO 18″ PREVISTA SU RAI 1
IL 10 FEBBRAIO “GIORNO DEL RICORDO 2014″

A tutti gli Slacciati

Salve a tutti,
purtroppo, dopo averlo annunciato in via ufficiosa qualche settimana fa, la messa in onda su RAI 1 dello spettacolo “Magazzino 18″ registrato al teatro Rossetti di Trieste non è stata al momento confermata.
Sembra infatti che ci sia stato un dietro front, per lasciare spazio ad un’altra trasmissione: ubi maior, minor cessat!
Questo è tutto quello che sappiamo e che ci è stato detto.
Ci dispiace per tutte quelle persone che non avendo visto lo spettacolo nella propria città, aspettavano il 10 febbraio per poterlo vedere in tv, anche se in seconda serata.
In attesa di ulteriori sviluppi, vi terremo aggiornati appena ci saranno notizie a riguardo.
ATTENZIONE: la petizione di cui sopra e’ stata spontaneamente decisa dagli spettatori di “Magazzino 18″ in segno di protesta nei confronti della RAI: persone che avendo visto lo spettacolo tenevano a farlo vedere ad altre persone, come figli di esuli che desideravano che anche i loro anziani genitori potessero assistervi, esuli stessi nelle cui città lo spettacolo non è ancora stato messo in cartellone, persone che ne hanno sentito parlare e voglion andare a teatro ma le date sono ancora lontane o altri che, semplicemente, l’han già visto e voglion rivederlo, magari insieme ad amici e parenti.
Chi lo desidera può firmare cliccando QUI..Grazie di cuore a tutti!

  • Carissimo Simone, contrariamente a ciò che pensa la RAI, che tra l’altro chiede il pagamento del canone perché afferma di essere televisione pubblica, io ritengo giusto e sacrosanto celebrare il giorno del ricordo; il ricordo di chi senza ragioni e senza colpe si è ritrovato privato di tutto, il ricordo di chi, purtroppo, è stato ucciso senza colpa alcuna. Per quel giorno, che solo da pochi anni è stato istituito un ricordo, privo di qualsiasi credo e fede politica, io che insegnò lettere in una scuola media a Roma, ho organizzato, affinché i miei studenti sapessero, una lezione-dibattito, alla quale avrei piacere di invitarti. La tua presenza potrebbe essere una valida testimonianza di quanto sia doveroso e utile sapere, perché la conoscenza abbatte ogni frontiera e ogni forma di sopraffazione.
    Con stima,
    Maddalena Vitiello

  • “La memoria è patrimonio dell’anima”

    Perdere la terra in cui si è nati …

    Spostare i confini…

    Tutto questo può succedere

    a noi è successo!

    Derubare la memoria non si deve,

    non dovrebbe succedere,

    a noi è successo.

    Cristicchi ridà la memoria agli esuli,

    e anche al’ Italia,

    come nessuna legge prima ha potuto farlo

    Ma solo quando la nostra storia

    sarà messa sui libri di scuola

    in Italia e nel resto del mondo,

    solo allora, visto che gli esuli sono dappertutto

    Solo allora potremo guardare in avanti

    Fiorella Capolicchio esule di Pola del 1947

  • Vorrei firmare la petizione ma il link “cliccando qui” non va!! ;)

  • Grazie, Massi: ho sistemato il link, era attivo solo quello all’inizio dell’articolo (la scritta blu).

  • io sono molto felice

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.